Domande e risposte sugli interni: Gillian Khaw

La designer di interni Gillian Khaw mostra il soggiorno del suo appartamento monolocale a Darlinghurst, Sydney. Foto: Justin Alexander

L'estetica di Gillian Khaw è stata affinata da anni di lavoro in Europa, prima a Parigi e poi a Londra per Anouska Hempel Design. Nel 2010, è tornata a Sydney dove ha sede Gillian Khaw Interiors.

Gillian nel suo stile interiore

La designer di interni Gillian Khaw nel soggiorno del suo appartamento monolocale a Darlinghurst, Sydney.

Cosa ti ha attratto inizialmente della tua casa?

Lo studio era originariamente la sala di ricevimento di una grande casa neogotica. Sono stato attratto dall'altezza del soffitto, che dà l'acustica di una cattedrale. Sono stato anche incantato dalla vista su un cortile pieno di piante in vaso.

"La poltrona Joe Colombo degli anni '60 può essere ammirata come una scultura da ogni angolo." Sedia Joe Colombo di Space. Tappeto Beni Ourain da Paddo a Palmy. Sgabello Senufo di Orient House.

Cosa ha informato e ispirato il tuo stile di interni e questo si è evoluto nel tempo?

Vivere e lavorare in Europa mi ha insegnato l'importanza di mescolare stili ed epoche. Gli europei usano pezzi contemporanei per bilanciare il patrimonio della loro architettura; in Australia, mi piace fare il contrario. Trarre ispirazione al di fuori del regno degli interni è importante, che si tratti di dipinti, film o moda. Il mio stile non è cambiato tanto quanto è stato perfezionato e modificato.

"Le persiane sono state salvate da Buenos Aires; la loro vernice scrostata trasuda carattere".

C'è un periodo o uno stile particolare che ti piace?

Un designer deve attingere a molti stili per soddisfare i vari slip che riceviamo. Mi piace la simmetria e l'ordine del periodo georgiano, l'integrità e la salubrità dello stile danese della metà del secolo e la calma parsimonia dell'architettura giapponese contemporanea. Mi piace soprattutto l'architettura razionalista italiana degli anni '30.

Di cosa non potresti vivere senza?

La mia penna Lamy, un regalo quando ho iniziato la mia carriera; e quaderni Muji, uno per ciascun progetto.

"Ho installato un unico pezzo di falegnameria su larga scala che funziona come libreria, deposito e armadio. Volevo qualcosa che sembrava un edificio palladiano all'interno della stanza." Falegnameria su misura dipinta nell'Atlantico da Porter's Paints. Lampadario neoclassico proveniente da un mercato delle pulci francese.

Quali designer, architetti o interior designer ammiri e perché?

Ammiro l'architettura di John Pawson e David Chipperfield per le loro linee ascetiche. Il modernismo tropicale di Geoffrey Bawa si traduce bene nel modo in cui viviamo a Sydney. Le stanze di Jacques Grange sembrano essersi evolute nel corso della vita. Ammiro anche il mio precedente datore di lavoro Anouska Hempel per pura teatralità.

"Creiamo interni con un'eleganza silenziosa e duratura." Specchio di MCM House. Pareti dipinte in eleganza da Porter's Paints.

Se non vivessi a Sydney, dove altro vivresti?

Roma. Il mio appartamento all'ultimo piano si affacciava sui tetti di terracotta di Roma e si entrava attraverso un vecchio cortile coperto di viti. Farei un equipaggiamento di riserva, quasi monastico. Userei il travertino di cava locale che si trova sia nel Colosseo che nel Getty Museum di Los Angeles e sembra antico e contemporaneo. Lo fornirei con pezzi italiani della metà del secolo provenienti dai mercati. Non che ci abbia pensato o altro.

Il bagno presenta accessori originali in stile art deco. "I nostri spazi sono composti da pezzi apparentemente disparati che attraversano stili ed epoche".

Tag:  Camera Da Letto Natale All'aperto e giardinaggio 

Articoli Interessanti

add